Archivi del mese: aprile 2011

Le Shopping bags

Salute a tutti, qui è Marzia,
finalmente un po’ di aria (e tempo) per farmi viva e poter postare qualche foto.

Una settimana fa mi sono state commissionate quattro shopping bags, due giorni fa le ho consegnate.
Per confezionare queste borse ho fatto comprare alla mia cliente del cotone spesso da tovaglie, tanto per spezzare l’abitudine limitante di comprare nel reparto abbigliamento tessuti per i vestiti, nel reparto tende tessuti per le tende e via di seguito… io ho confezionato per me (vabbè, devo terminarlo) un giacchettino usando un tessuto da arredamento… Tanto sono sempre tessuti, e se hai in mente quello che devi confezionare, e come deve essere il risultato finale, può essere il reparto cucina quello che offre la soluzione ideale al tuo progetto.

Le shopping bags le ho immaginate il più semplice possibile, capienti e comode.
Ho pensato di mettere una tasca interna utile per trovare subito i soldi, le chiavi della macchina o i documenti, qualora se ne presenti il bisogno. L’idea iniziale era di cucire una tasca a toppa, ma non essendo foderate le borse, si sarebbe vista un’antiestetica cucitura all’esterno, così ho osato e ho optato per cucire una taschina pensile, e, se si è fatto 30 si può fare 31, perché non aggiungere anche una bella cernieretta (10 cm) in tinta con la stoffa? È un valore aggiunto. I particolari sono da sempre il mio debole. Mi piacciono i dettagli anche quando sono meramente estetici, se poi sono anche utili, meglio.

Ho cucito degli sbiechini opachi in tinta con la fantasia delle stoffe tutto intorno ad evidenziare la forma delle borse, e intorno al lembo di stoffa che fa sì che le borse non restino troppo aperte.

Nessuna cerniera chiude la parte superiore delle shopper bags, che sono concepite per essere utilizzate principalmente come borse porta spesa, e quindi anche comprare una scatola di spaghetti ed inserirla nella borsa risulta essere così un’azione più veloce e comoda, i malintenzionati possono rubare solo verdure o scatolette (i soldi sono al sicuro nella taschetta interna).

Per dare un tocco che le renda ancora più originali ho pensato di mettere dei finti bottoni, simpatici e giocosi sul lembo della chiusura. Siccome in merceria non ho trovato niente che mi soddisfacesse, ho pensato ad un’amica (http://www.bagofsecrets.com ), brava proprio nel fare questo genere di cose, e malgrado l’abbia presa per il rotto della cuffia, con poco tempo a disposizione ha creato dei fruttini perfetti al mio scopo… Le shopping bags si

possono indossare tramite tracolla (maniera che io prediligo visto che mi piace avere le mani libere), per sopportare meglio il peso di una spesa copiosa, ma per acquisti più leggeri, o più veloci, all’interno della borsa sono presenti due manichetti più corti, per afferrare e gestire la borsa in maniera più pratica. Il risultato finale è quello delle foto…

Marzia.


Lavori in corso

Sta nascendo un nuovo blog … per raccontare cosa facciamo con ago e filo, per scambiare commenti, suggerimenti, idee  … e anche per valorizzare i nostri lavori