Archivi categoria: Gonne

Una gonna per il lungo inverno

Avevo paura di non riuscire a sfruttarla, ma considerando che la primavera si fa attendere sono riuscita ad indossare questa gonna più del previsto.

Il modello si trova su Burda di Maggio 2012, ma l’ispirazione l’ho avuta leggendo un blog a cui mi sono molto appassionata:  http://www.modaperprincipianti.com, dove l’autrice alterna suggerimenti su come valorizzare la forma del proprio corpo e spunti di riflessione sull’autostima.

In particolare non avevo mai fatto caso a  come sia difficile trovare certi modelli quando non sono di moda … e se i capi di abbigliamento di voga non sono adatti al proprio fisico come sia arduo “evitarli”!

La miglior soluzione: stoffa, forbici, ago e filo! (e una buona dose passione per il cucito)

gonna-lana-a-quadri

Per la mia forma, a pera (ovvero busto abbastanza magro e rotondità dalla vita in giu), ho scelto di realizzare una gonna che metta in evidenza il punto vita.

Questa ha delle pieghe davanti e tasche laterali; l’apertura è sul davanti del tipo “cerniera con patta” (come quella dei jeans per intenderci) … era la prima volta che realizzavo questo tipo di apertura e nonostante sia riuscita bene non saprei come rifarla, ma vi suggerisco ancora una volta i meravigliosi video su http://www.husqvarnaviking.com/it/5872.htm!

Irene

 

Annunci

Gonna per danza orientale

A richiesta d’emergenza ho realizzato questa gonna per un saggio di danza orientale.
Il modello è semplicissimo, in accordo con la ballerina è stato lasciato leggermente morbido in vita e sui fianchi, per agevolare piegamenti e movimenti: è stato inserito un elastico in vita e ci sono spacchi profondi laterali. Il modello è completato da un paio di manicotti per coprire le braccia, dall’ascella ad un centimetro sopra il gomito.
Il materile utilizzato è lycra, che sembra come ricoperta di uno strato di vernice dorata, che rende il tessuto quasi “gommoso”.
Avevo qualche preoccupazione a lavorarlo, invece è stato molto semplice; durante la fase di taglio il tessuto è rimasto perfettamente steso e i bordi non hanno bisogno di sopragitto.
CUCITURE SUI TESSUTI ELASTICI
Per le cuciture ho utilizzato un ago da jersey n°80 (il tessuto è abbastanza compatto) e piedino speciale antiaderente, uno degli ultimi accessori che ho preso per la macchina da cucire, che si è rivelato un buon acquisto: la stoffa scorreva benissimo, non si è arricciata nè ha fatto quegli strani arrotondamenti che si formano a volte sui tessuti elasticizzati, come se la cucitura fosse tirata …
Non dò indicazioni sulla tensione del filo perchè è ancora un aspetto che sfugge alla mia comprensione … quando vedo che la cucitura tira, faccio vari tentativi spostando la rotella, fino a che non viene fuori qualcosa di accettabile, ma senza capire questo misterioso meccanismo di funzionamento.
Per le cuciture dei fianchi, che sono maggiormente sollecitate e rimangono nascoste, ho usato il punto triplo, che è elastico e resistente; per le cuciture a vista e gli orli ho usato il punto zig zag lungo 2 e ampio 0.5, perchè il punto dritto semplice rimarrebbe troppo rigido.
irene

Gonna ad anfora con baschina

Un altro dei primi progetti realizzati grazie alle Sartorie Riunite è stata questa gonna.

Il modello è di Burda Gennaio 2010 ed ho utilizzato una stoffa che non saprei classificare (la capacità di riconoscere i tessuti dev’essere ancora affinata!) … è leggera ma al tempo stesso sostenuta, non scivola e ha la trama a quadri leggermente a rilievo, sembra cotone ma si spiegazza facilmente come il lino.

Il modello è formato da una baschina (la parte liscia che va dalla vita al fianco), un bordino decorativo e dai teli gonna (ovvero le parti davanti e dietro). Il davanti è arricchito da alcune pieghe e dalle mie prime tasche laterali, non troppo difficoltose a dire il vero …

L’unica scoglio è stata l’applicazione della cerniera invisibile sul fianco: io do la colpa al fatto di non avere avuto il piedino apposito, ma le cerniere sono comunque ostiche!

APPLICAZIONE CERNIERA INVISIBILE

La cerniera invisibile o a spirale, al contrario di quella normale, si applica prima di chiudere le due parti della gonna. Dritto contro dritto, si appunta il primo nastro della cerniera a filo del bordo dell’apertura, con il dito si aprono i dentini e si cuce dentro la scanalatura … il piedino apposito infatti serve a tenere i dentini aperti ed è più corto, così si vede bene dove si cuce. Si ripete la procedura anche con l’altro nastro della cerniera.

Infine, con il mezzo piedino per cerniere (quello classico), si parte dal fondo della gonna e di uniscono le due parti, fino ad arrivare alla cerniera.
Ovviamente detto così è praticamente incomprensibile, ma si trovano molti tutorial; ne segnalo un paio:

  • http://www.husqvarnaviking.com/it/5872.htm La Stanza del Cucito, sezione del sito del produttore di macchine da cucire Husqvarna Viking, ricchissimo di tutorial chiari sulle principali tecniche di cucito (preziosissimo!)
  • http://www.scuoladicucito.com/ Blog di cucito, al momento un pò abbandonato, ma contiene diversi utili video tutorial; mostra come attaccare una lampo invisibile nel tutorial dei pantaloni (passaggio 6)

irene