Archivi tag: dark circus

Halloween: circo da brividi (ma con stile)

Eccoci finalmente ad Halloween,  progetto (quasi) completato.

La festa a cui sono stata invitata aveva il tema “Horror Circus” e dopo un po’ di ricerca online ho deciso di realizzare un completo da domatore di leoni da uomo e un completo da donna che non saprei definire, un po’ bohemien che ricordasse gli elementi del circo.

Per il domatore di leoni ho creato una giacca con collo alla coreana e coda tipo frak. Come base ho usato il modello n° 138 di Burda Gennaio 2013 ed ho utilizzato una stoffa da tappezzeria rosso cupo con motivo floreale, usandola da rovescio cosicché prevalesse la parte più scura del disegno.
Per la coda ho cercato online e indicativamente è fatta come sotto (la lunghezza rappresenta la metà del centro dietro, da cucire lasciando uno spacco in fondo per agevolare i movimenti):

cartamodello frak

 

Ho anche foderata la giacca, sia per agevolare la vestibilità sia per creare una tasca interna. L’ho arricchita poi con della passamaneria dorata.

Per i pantaloni ho usato il modello n° 321 di La Mia Boutique Marzo 2011, stringendo un po’ la gamba (per velocizzare niente tasche nè passanti, abbiamo messo poi delle bretelle che comunque contribuivano all’effetto scenico del modello). Il tessuto utilizzato è un cotone da tovaglie a righe larghe panna e nero.

Il look è stato completato con un cappello a cilindro, camicia bianca, scarpe lucide e frusta … ed ecco il risultato.

halloween-dark-circus-man

Per il completo da donna sono partita da una gonna a mezza ruota, semplice e veloce, realizzata con cotone da tovaglie a righe panna e rosso cupo; ho creato poi un’arricciatura tirando una semplice filza e ho applicato a mano un cordone da tenda, che ricordasse un tendone da circo aperto.

Per dare volume alla gonna ho realizzato una sottogonna in tulle. All’inizio avevo sbagliato, arricciando il tulle e fissandolo ad un elastico alto; in questo modo però si creava tantissimo volume sul punto vita e mettendo la gonna sopra faceva davvero un brutto effetto.
Ho capito che in questo modo il tulle è carino se rimane a vista, ma se deve stare sotto è necessario che il volume inizi un po’ più in basso, quindi tra l’elastico (che si ferma sul punto vita) e il tulle ho creato una baschina di circa 15cm … e per far prima ho utilizzato un vecchio paio di boxer da uomo, tagliandoli sotto 😛

Ecco la foto (non troppo bella, lo so) di come fare il sottogonna per evitare l’effetto “ciambella”

sottogonna-tulle

Il pezzo successivo è un corsetto sottoseno e per farlo ho utilizzato come base il modello n°125 di Burda Settembre 2010; invece di creare l’apertura sul fianco con cerniera ho realizzato la classica apertura stringata sul dietro. Tutto il capo è in tessuto doppio (lo stesso dei pantaloni) e l’ho rinforzato con le stecche a metragggio, semplicemente cucendole con punto zig zag lungo le cuciture anteriori e posteriori.

Infine ho realizzato un colletto in tulle bianco e nero: è sufficiente prendere due rettangoli di tulle alti circa 15 cm (nel mio caso uno bianco e uno nero, di altezza leggermente differente) e cucirli arricciati su un nastro nero, che poi verrà legato dietro il collo.

Nel progetto originale era prevista una camicia bianca morbida, ma il tempo era finito ed ho ripiegato su una semplicissima t-shirt bianca.

Et voilà:

halloween-dark-circus-woman

Anche se il tempo era poco è stato molto divertente creare questi costumi: anche se non si è capaci di creare cartamodelli da zero (come me) è sempre possibile utilizzare qualcosa che si trova sulle riviste e modificarlo a piacimento, anzi direi che è molto più stimolante che trovare un cartamodello già pronto perché è il tocco personale che aumenta la soddisfazione!

Irene

Annunci